HRH Principessa Basma ha creato il sogno di Ali di sviluppare uno spazio in cui conservare piante ed ecosistemi native della Giordania e promuovere la Ricerca sulla biodiversità e l’apprendimento ambientale sta prendendo piede nel Royal Botanic Garden (RBG) del Regno. Situato a nord di Amman, a Tell Ar-Rumman, con vista sulla diga del re Talal, L’RBG, una volta completato, ondulerà oltre acri montuosi e offrirà ai visitatori opportunità di intrattenimento ed esplorazione, tra cui sentieri escursionistici, habitat nativi della Giordania e vari giardini a tema. Oltre a creare un entusiasmante destinazione per l’ecoturismo in Medio Oriente, l ‘RBG intende dimostrare sensibilità ambientale e sostenibilità. I piani sono in preparazione per un centro di ricerca e un centro di sviluppo della comunità per generare entrate per progetti artigianali. Un centro di vita sostenibile terrà seminari su pratiche rispettose della terra come il compostaggio, la cottura solare, ed edificio ecologico. Sebbene non sia ancora aperto al pubblico, il personale impiegato presso il giardino sta lavorando con la gente del posto per riabilitare i pascoli della Giordania introducendo nuovi metodi e progetti di pascolo per salvare i semi. Stanno anche documentando gli usi tradizionali della piante medicinali, preparando la lista Rossa IUCN (International Union for Conservation of Nature) delle specie vegetali minacciate e lanciando il primo erbario online del Medio Oriente. Abbracciando i modi per interagire con l’ambiente in modo più olistico, i locali e i visitatori del Regno saranno in grado di far progredire la filosofia di Ali Bash Princesss Basma. Ha detto: “La conservazione non è un hobby ma uno stile di vita che ci consente di tramandare un’eredità alle generazioni future. Non di distruzione e usurpazione di tutto, ma piuttosto un vero tesoro”.

Leave a Reply