Festeggiamo Natale e Capodanno, in stile giordano

Il Natale è molto visibile ad Amman e sia i cristiani che i musulmani adorano celebrare le festività. Il complesso di negozi e ristoranti del Boulevard nella zona di Abdali si trasforma in una striscia di chioschi e mercati con decorazioni sontuose e cantanti di coro. Quest’anno The Boulevard ospita le sue terze feste natalizie, con gruppi che cantano canti tradizionali inglesi (insieme ad alcune versioni arabe), bancarelle di regali, visite da Babbo Natale e la cerimonia di illuminazione di un albero di Natale alto 15 metri. Scene simili si trovano in tutto il paese, oltre ai servizi della vigilia di Natale nelle chiese della Giordania, che sono alcune delle più antiche e venerate del mondo. La capitale è la base invernale perfetta per esplorare la regione. Una popolare gita di un giorno da Amman è alla città di Fuheis, a Balqa, 20 km a nord-ovest nella valle del Jethro (Wadi Shueib). Famosa per i suoi frutti freschi e le chiese del XIX secolo, la storia di Fuheis risale al 2000 a.C. Mentre i suoi residenti sono prevalentemente cristiani, i musulmani locali si uniscono a loro per celebrare le festività.

Un evento popolare è il Fuheis Christmas Festival, con un enorme albero decorato come punto focale, tradizionalmente i membri della famiglia reale giordana partecipano alla cerimonia dell’illuminazione degli alberi. Nel 2008, la regina Rania di HRH ha acceso l’albero, segnando l’apertura ufficiale del festival, e i suoi figli, il principe ereditario Hussein bin Abdullah e il principe Hashem hanno fatto lo stesso nel 2013. I ristoranti locali come Zuwwadeh entrano nello spirito del partito con brevi giorni e notti fredde.

Gli inverni di Petra possono essere faticosi ma ce’ ancora molto di questo gioiello storico da godere in inverno. Dopo una camminata tonificante attraverso la valle del Siq, lunga una miglia, salendo su ad –Deir (il monastero), la più grande facciata scolpita di Petra. La sera, può unirsi al gruppo che si unisce per un corso di cucina festiva presso Petra kitchen, che organizza regolarmente corsi residenziali di cucina, dove potrà aiutare a preparare una festa di Natale Giordana. Il concetto prevede di cucinare la propria cena sotto la supervisione dello chef con le sue ricette tradizionali. Quindi è il momento di assaggiare specialità invernali come il makloubah (un piatto di riso, agnello e verdure) e una zuppa di lenticchie calda apprezzata da tutte le famiglie giordane.

Ogni anno c’è una grande festa di Natale a Madaba, 30 km a sud-ovest di Amman, per tutto dicembre. E’ dotato di carrozze trainate da cavalli che trasportano un Babbo Natale carico di regali, che distribuisce cioccolatini ai bambini. Ogni fine settimana c’è una stravaganza musicale con canzoni di un violinista e cori. La principale via pedonale che va dalla chiesa di San Giorgio al centro visitatori di Madaba diventa un bazar che vende prodotti locali. Per un capodanno giordano in modo unico, si può fare un jeep tour nel tardo pomeriggio nel deserto di Wadi rum, arrivando in un remoto campeggio nel cuore dell’area protetta. Dove meglio vedere il vecchio anno di una tenda da festa beduina con danze popolari e musicisti quindi imparare in prima persona come preparare un tradizionale caffè e pane beduino. Tutto questo prima di un conto alla rovescia e di fuochi d’artificio sotto un bellissimo cielo stellato.

Leave a Reply